Come Aumentare Follower Instagram
27 aprile 2018  By Marta Raimo  Ops

Come rendere interessante il profilo Instagram

Benvenuti al primo appuntamento con la rubrica #OPS (Origamate per il Social) nata con l’obiettivo di fornirvi qualche consiglio utile per sfruttare al meglio i social e tutti i vostri canali online.

Ma veniamo subito all’argomento di oggi: avete comprato un sacco di follower ma il vostro business non decolla e le aziende non vi contattano? Forse vi sfugge un piccolo dettaglio: quello che conta non è il numero di follower ma il coinvolgimento che i vostri post riescono a generare (engagement). E come si crea coinvolgimento? Rendendo interessante il vostro profilo Instagram. E come si rende interessante un profilo Instagram? Caspita, certo che siete proprio insistenti! Tranquilli, sono qui per darvi qualche piccolo consiglio.

Come aumentare i follower su Instagram

Purtroppo, c’è ancora chi cerca soluzioni facili e spesso disoneste per raggiungere una popolarità effimera che di sicuro non produrrà gli effetti sperati. Vi assicuro che conosco molti profili con un numero modesto di follower che hanno un altissimo tasso di engagement. L’engagement crea passaparola che si rivela fondamentale soprattutto nel caso in cui il vostro obiettivo sia la vendita. 

Quando qualcuno mi chiede come aumentare il numero di follower, io rispondo sempre che per prima cosa è necessario curare i contenuti. Mi spiego meglio: il vostro profilo Instagram deve raccontate qualcosa, qualcosa di voi o qualcosa legato a ciò che create. Non un mero catalogo o una raccolta di belle foto, ma una finestra sul vostro mondo (e in questo caso vi possono essere molto d’aiuto anche le stories).

In particolare è fondamentale:

  • trovare il proprio stile
  • scattare foto che suscitino un’emozione in chi le guarda
  • raccontare qualcosa

Trovare un proprio stile e conservarlo nel tempo è molto importante per crearvi un’identità che sia facilmente riconoscibile. Potreste cominciare individuando una palette di colori che vi contraddistingua. In alternativa, potreste scegliere più palette a seconda delle stagioni. Vi faccio un esempio pratico: nel periodo natalizio ho cercato di pubblicare foto dai più colori caldi e vivaci, tra gennaio e febbraio ho virato verso una palette più fredda, con l’approssimarsi del periodo primaverile sono tornata ai miei amati colori pastello e agli scatti un po’ desaturati.

Le vostre foto però non dovranno essere solo belle da vedere, ma anche in grado di comunicare qualcosa. Naturalmente postare una foto ben fatta è fondamentale, ma lo è anche il messaggio che volete comunicare. Per lo stesso motivo anche la caption (quindi la parte testuale che accompagna la foto), merita un’attenzione particolare. Personalmente, trovo che le caption più efficaci siano quelle non troppo lunghe. Se siete delle blogger la soluzione è molto semplice: dilungarvi nel vostro blog! Inutile scrivere poemi sotto ogni foto, meglio sintetizzare un po’ e rimandare il vostro pubblico al blog dove potrete sbizzarrirvi con articoli lunghi e dettagliati.

Infine, vi consiglio di non avere fretta, anche perché come vi dicevo all’inizio non esistono formule magiche. Comprare follower e like non serve assolutamente a niente, soprattutto se il vostro obiettivo è la vendita perché quei profili nella maggior parte dei casi sono finti e non saranno nemmeno in grado di generare engagement. E poi, fatevelo dire: si vede! Ci farete solo una pessima figura con le persone a cui potrebbero realmente interessare i vostri contenuti.

In conclusione, mi spiace dirvelo, ma le uniche armi davvero efficaci per rendere il vostro profilo Instagram interessante sono: impegno, pazienza e continuità.

Al prossimo appuntamento con Origamate per il Social!

Leave a comment

Your email address will not be published.Field is required

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>